“Transizione Energetica “Clean”

Venerdì 31 Gennaio, ore 10:00 presso i locali della Camera di Commercio si terrà il convegno dal titolo “Transizione Energetica “Clean” e le attività dell’Implementation Working Group 5 del SETPLAN dell’Unione Europea”. Il Convegno è organizzato dalla Camera di Commercio di Agrigento nell’ambito del progetto CRIM-SAFRI . scarica locandina evento

Le tematiche trattate si presentano di grande interesse per le imprese della filiera dell’edilizia, per i professionisti di settore (Architetti, Ingegneri, ecc.), così come per le Associazioni di categoria e le stazioni appaltanti.

Verso un’edilizia pubblica sostenibile 4.0

Venerdì 24 maggio, presso i locali della Camera di Commercio si terrà il convegno dal titolo “Verso un’edilizia pubblica sostenibile 4.0”. Il Convegno è organizzato dalla Camera di Commercio di Agrigento nell’ambito dell’accordo siglato tra ministero dell’Ambiente ed Unioncamere  in materia di Green Public Procurement e Criteri Ambientali Minimi. L’evento è sponsorizzato dal Green Building Council, presente con la delegazione regionale del chapter Sicilia. Interverranno, in veste di relatori, rappresentanti di istituzioni quali Università, Ministero e CONSIP, e qualificati operatori nazionali come ASSOTURISMO e CASACLIMA. scarica locandina evento

Il Convegno affronterà il tema dell’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi negli appalti pubblici, e le opportunità che si aprono per gli operatori nell’applicazione di tali criteri per le PMI. Il nuovo codice degli appalti ha reso obbligatoria l’applicazione dei criteri minimi ambientali sin dalla fase della programmazione e redazione del progetto, fino all’inserimento nei capitolati e nelle gare pubbliche.

Le tematiche trattate si presentano di grande interesse per le imprese della filiera dell’edilizia, per i professionisti di settore (Architetti, Ingegneri, ecc.), così come per le Associazioni di categoria e le stazioni appaltanti.

Prof. Cellura’s introduction on educational course on energy life cycle performances of buildings 10-13 july 2017

Prof. Cellura’s introduction on educational course on energy life cycle performances of buildings 10-13 july 2017

http://www.unipa.it/dipartimenti/deim/.content/documenti/program-Life-Cycle-Sustainability-Assessment_state-of-the-art-and-perspectives.pdf

http://www.unipa.it/dipartimenti/deim/.content/documenti/Energy-Life-Cycle-Performance-of-Buildings_15_06_2017.pdf

Prima edizione della Spring School “Energy life cycle performances of buildings”

Dal 9 all’11 maggio 2017 si è svolta la prima edizione della Spring School “Energy life cycle performances of buildings” presso l’Institute of Applied Sciences del Malta College of Arts, Science & Techonologies (MCAST) di Malta. scarica il POSTER Malta

La Spring School è stata organizzata dal MCAST in collaborazione con il Dipartimento di Energia, Ingegneria dell’Informazione e Modelli Matematici (DEIM) dell’Università degli Studi di Palermo nell’ambito della prosecuzione delle attività del progetto CRIM-SAFRI (Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Malta 2007-2013).

Le lezioni, tenute dalla Dott.ssa Sonia Longo e dal Dott. Francesco Guarino, hanno trattato il tema delle prestazioni energetiche di ciclo di vita degli edifici, la cui importanza è stata sottolineata negli ultimi anni da numerose direttive comunitarie riguardanti l’efficienza energetica degli edifici, che hanno costituito un volano significativo per l’incremento delle prestazioni energetiche del patrimonio edilizio.

In dettaglio, durante le lezioni si è discusso del ruolo dei nuovi edifici ad energia quasi zero (nZEB) nella decarbonizzazione del settore edilizio, approfondendo le direttive internazionali, descrivendo le innovazioni nel campo della ricerca ed illustrando casi studio d’eccellenza.

Considerato che il raggiungimento di elevati standard prestazionali degli edifici ha un costo energetico ed ambientale lungo l’intero ciclo di vita che non può essere trascurato, è stata inoltre sottolineata la necessità di prendere in considerazione l’intero ciclo di vita degli edifici secondo un approccio “from cradle to grave”, incluse la fornitura di materie prime, la produzione di materiali, i trasporti, la costruzione, l’uso, la manutenzione e il fine vita. In tale contesto, è stata illustrata l’applicazione della metodologia Life Cycle Assessment al settore dell’edilizia evidenziando l’importanza di integrare una prospettiva di ciclo di vita nelle scelte progettuali consentendo così una valutazione sistemica degli impatti energetico-ambientali fin dalle fasi iniziali di design dell’edificio.

PO FESR Sicilia 2014-2020 Avviso Pubblico azione 1.1.2

E’ stato emanato l’avviso pubblico relativo alla azione 1.1.2 nel PO FESR “sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale per le imprese”. Tale bando prevede la possibilità di avere un contributo al 100% nel caso che i servizi per l’innovazione vengano acquistati dal catalogo regionale per l’innovazione. (allega avviso)

La CCIAA di Agrigento, all’interno delle attività il centro CRIM SAFRI (www.crim-safri.it), che si occupa dell’efficienza energetica ed ecoinnovazione nei processi produttivi delle aziende (per l’innalzamento della performance ambientale  di prodotto e di processo) intende promuovere attività finalizzate alla conoscenza, diffusione e accompagnamento di tale opportunità.

Con riferimento aI servizi a catalogo che riguardano il risparmio energetico e l’ecoefficienza dei prodotti e servizi  gli stessi  sono individuati nello specifico:

E.2 SERVIZI PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

  • Servizi di analisi, misurazione e diagnosi dei processi produttivi e delle infrastrutture aziendali in riferimento all’efficienza energetica, nonché servizi di progettazione d’interventi e selezione dei fornitori per l’adozione di soluzioni energeticamente efficienti. L’obiettivo è sostenere le imprese impegnate nell’adozione di soluzioni di efficientamento energetico e/o nel miglioramento delle performance aziendali in termini di efficienza energetica, attraverso servizi quali ad esempio: valutazione del livello di efficienza energetica dell’impresa, realizzabile attraverso specifici indicatori così come attraverso audit (diagnosi energetiche); programmazione di interventi di recupero o miglioramento dell’efficienza energetica dell’impresa; selezione dei fornitori e supporto alla realizzazione di soluzioni per il recupero e miglioramento dell’efficienza energetica.

E.3 SERVIZI PER LA RESPONSABILITÀ AMBIENTALE

  • Servizi mirati a coniugare la crescita e sviluppo dell’impresa con la sua efficienza ambientale attraverso analisi, misurazione e diagnosi dei processi produttivi inerenti la performance ambientale misurata in termini d’impatto effettivo e potenziale .Rientrano in tali servizi le attività di selezione dei fornitori per la realizzazione di soluzioni che rendano sostenibile lo sviluppo dell’impresa come anche il supporto alla progettazione e adozione di soluzioni per il miglioramento delle performance ambientali. Inoltre, si prevede il ricorso a servizi di consulenza per il supporto all’innovazione in campo ambientale (compresi i servizi per la partecipazione a programmi di riduzione d’impatto di attività e prodotti sull’ambiente) nonché all’implementazione di sistemi di gestione integrati Energia/Ambiente.

Ricordiamo che con la emanazione dei Criteri Minimi Ambientali negli appalti pubblici per tutte le imprese ,ed in generale per chi fornisce LAVORI PRODOTTI E SERVIZI alle Pubbliche Amministrazioni, vale la regola che devono essere in regola con i nuovi requisiti ambientali di processo e di prodotto, previsti per gli Acquisti Verdi  ( GPP-green public procurment) divenute obbligatorie nel nuovo codice dei contratti pubblici (art.34 del dlgs 50 del 2016).

Nello specifico nel settore dell’edilizia sostenibile e bioedilizia  di cui la CCIAA di Agrigento ,attraverso in Centro CRIM-SAFRI ha maturato una esperienza di rilievo , va applicato il recentissimo CAM edilizia (pubblicato nella GU n.23 del 28.01.2017).

La CCIAA può fornire  percorsi di accompagnamento ,anche attraverso il supporto alle  imprese aziende iscritte a catalogo, per assistere le imprese verso il percorso di ecoinnovazione che poterà nell’immediato  futuro ( target 2019) all’edificio ad energia netta zero.

Energy Life cycle Performance of Buildings

Malta

9  Maggio 2017 10.00 – 12.00

Venue: Biomass Research Centre

Institute of Applied Sciences MCAST Paola, Malta

Seminario realizzato nell’ambito delle attività di informazione e comunicazione del Progetto CRIM-SAFRI

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Malta 2007-2013


Locandina seminario  maggio 2017

Presentazione del libro:“Gli edifici ad energia netta zero”

Presentazione del libro:“Gli edifici ad energia netta zero”

Agrigento

5 novembre 2016 ore 10:00

Salone Convegni – Camera di Commercio di Agrigento

Seminario realizzato nell’ambito delle attività di informazione e comunicazione del Progetto CRIM-SAFRI

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Malta 2007-2013


Locandina seminario 28 dicembre 2016

I Criteri Ambientali Minimi negli Appalti:Una vera rivoluzione Verde nei Contratti Pubblici

I Criteri Ambientali Minimi negli Appalti: Una vera rivoluzione “verde” nei Contratti Pubblici

Agrigento

5 novembre 2016 ore 10:00

Salone Convegni – Camera di Commercio di Agrigento

Seminario realizzato nell’ambito delle attività di informazione e comunicazione del Progetto CRIM-SAFRI

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Malta 2007-2013


Locandina seminario 5 Novembre 2016

Verso un’economia circolare: Ruolo e prospettive della Product Environmental Footprint

Verso un’economia circolare: Ruolo e prospettive della Product Environmental Footprint

Palermo

10 Giugno 2016 ore 09:00

Aula Capitò, Scuola Politecnica

Seminario realizzato nell’ambito delle attività di informazione e comunicazione del Progetto CRIM-SAFRI

Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia – Malta 2007-2013


Locandina seminario 10 giugno 2016

Categorie
Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie Notizie

Strategies for a low carbon building sector: international experiences

Il settore dell’edilizia rappresenta una quota significativa degli impatti energetico-ambientali nell’UE. Gli edifici sono, infatti, responsabili del 40% del consumo finale di energia e del 50% dell’impiego di materie prime, producendo circa il 40% delle emissioni di gas climalteranti e il 50% dei rifiuti solidi. Il settore edile rappresenta pertanto un settore nevralgico per una concreta decarbonizzazione dell’ “economia”. In tale contesto, la Life Cycle Assessment (LCA) rappresenta una metodologia idonea e affidabile che può essere impiegata con le seguenti finalità:

  • Supportare i decisori nell’integrazione di target di prestazioni ambientali dell’edificio in strategie e strumenti programmatici di certificazione.
  • Orientare i progettisti al raggiungimento dei suddetti target, già nella fase di progettazione dell’edificio e degli interventi di retrofit per il risparmio energetico.

Le tematiche sopra esposte, con diverse prospettive sulle attività nazionali e internazionali di riferimento, sono state trattate nell’ambito del Seminario dal titolo “Strategies for a low carbon building sector: international experiences”, tenutosi il 22 marzo scorso presso il Dipartimento di Energia, Ingegneria dell’Informazione e Modelli Matematici dell’Università degli Studi di Palermo.
Tra gli ospiti internazionali, il Prof. Tatsuo Oka dell’Università Utsunomiya di Tochigi (Giappone), Operating Agent dell’IEA EBC Annex 57, ha presentato la relazione dal titolo “Evaluation of Embodied Energy and CO2eq for Building Construction – Introduction of Annex 57”.
Il Prof. Keizo Yokohama, dell’Università Kogakuin (School of Architecture – Department of Urban Design and Planning) di Tokyo, è intervenuto con una relazione dal titolo “Reduction of embodied energy/CO2eq by prolongation of building lifetime and cut of fluorocarbon gas involved refrigerators and insulators”.
La discussione sui risultati delle attività di ricerca internazionali conseguiti nell’ambito dell’IEA EBC Annex 57 è stata completata dalla Prof. Marina Mistretta dell’Università di Reggio Calabria, con la relazione dal titolo “Annex 57, Embodied energy and CO2eq. Guidelines”, illustrando gli obiettivi e i contenuti delle linee guida, di cui la stessa è responsabile nell’ambito della Subtask 1 dell’Annex 57, elaborate a supporto dei diversi attori del processo decisionale verso l’eco-design.
In ambito nazionale, le Coordinatrici del Gruppo di Lavoro “Energia e Tecnologie Sostenibili” dell’Associazione Rete Italiana LCA, la Dott.ssa Sonia Longo dell’Università degli Studi di Palermo e la Dott.ssa Maria Laura Parisi dell’Università degli Studi di Siena hanno illustrato gli obiettivi e le attività in corso di svolgimento nell’ambito del suddetto gruppo di lavoro.
Il Dott. Francesco Guarino dell’Università degli Studi di Palermo ha illustrato le attività del centro CRIM SAFRI nell’ambito della creazione di dataset LCA in formato ILCD di alcuni materiali da costruzione. Un dataset è già stato inserito nell’ultima versione dell’European Reference Life Cycle Database (ELCD 3.2), nel contesto del Life Cycle Data Network (LCDN). Un secondo dataset è in fase avanzata di revisione presso il Joint Research Centre della Commissione Europea di Ispra.
Chairman del Seminario è stato il Prof. Maurizio Cellura, Presidente dell’Associazione Rete Italiana LCA.